E’ importante educare i bambini alla lettura ma affinché i piccoli possano appassionarsene e trasformare il libro in un oggetto a cui non è possibile rinunciare, è necessario che vengano indirizzati a testi adatti. Sì perché non esiste il libro perfetto per tutti, ma sicuramente quello giusto per ciascuno sicuramente c’è. Per trovarlo, bisogna valutare le abilità che il piccolo possiede in relazione alla fase di crescita.

Ad esempio verso i tre anni i bambini iniziano a fare ingresso nella comunità sociale ed è un momento importante di confronto con gli altri. Sono quindi preferibili libri che permettano di familiarizzare con le emozioni. Potranno così scoprire che la gioia, le delusione, la paura, la rabbia non fanno parte solo della loro sfera emotiva, ma di ciascun essere umano. Questo consentirà un confronto più costruttivo.

Se i piccoli, invece, preferiscono guardare i cartoni, è bene ricordare che anche questi possono trasformarsi in uno strumento educativo. L’importante, anche in questo caso, è scegliere quelli più adatti.

Lascia un commento